Trend matrimonio: l’Album osé

Sembra che l’ultimo trend in fatto di foto per il matrimonio sia l’album osé fatto dalla sposa, da donare allo sposo la mattina del matrimonio.

Non so quale sia l’intento, forse quello di non far scappare lo sposo ed un modo per ricordargli perché lo sta facendo...

Le foto devono essere molto spinte: un neo è che ci vuole molta complicità tra la sposa e il fotografo, perché risulta molto difficile fare questi scatti davanti ad uno sconosciuto se non sei una modella professionista.

Un altro neo è che non essendo appunto una professionista la sposa deve essere molto a suo agio nel proprio corpo, si deve piacere e si deve saper mostrare al meglio altrimenti... lasciamo perdere, non vogliamo certo ottenere l’effetto opposto.

Chiaramente conta moltissimo la bravura del fotografo/a: io personalmente prediligo sempre fotografe donne per il loro punto di vista, perché la donna è più attenta ai particolari e alle sfumature, ma forse questo è il caso in cui un uomo è più adatto, anche perché sa cosa piace agli uomini... ed è un po’ meno romantico per così dire.

Le foto devono essere ammiccanti, la sposa svestita il più possibile, insomma sexy: mostrate al vostro lui tutto il vostro lato seducente...

A pensarci bene è un po’ un’arma a doppio taglio in quanto tutti i giorni futuri dopo il giorno del si saranno giorni normali, con la vestaglia, con la copertina sopra il divano nelle notti fredde d’inverno…

Non è che poi dopo questo album il vostro futuro lui pretenderà sempre lingerie, pizzi e sguardi sexy?? E non è che dopo ci rinfaccia a vita quello che è stato e non è più??

Un conto sono le parole, un altro è vedere le prove tangibili di quello che era e che con gli anni – dopo una ventina d’anni diciamo – non sarà più......

Credo quindi che un album osé lo possa fare una donna sicura di sé, del proprio corpo e che anche se avrà qualche cedimento fisiologico, resterà sempre sicura di sé e del proprio fascino.

 

Lascia un commento