Bomboniere e confetti

Le bomboniere con i confetti sono tipicamente italiane. In inglese i confetti sono quei pezzettini di carta o petali di rosa o qualunque altra cosa che venga gettata agli sposi dopo la cerimonia, al posto del riso beneaugurante in Italia.

Quindi quando un inglese ci chiede dei confetti, non confondiamoli mai con i nostri confetti dolci!

In Italia i confetti – rigorosamente sempre dispari – sono da inserire nella bomboniera e quindi da regalare agli ospiti.

In questi ultimi anni è venuto poi di moda fare la “confettata”. Si tratta di un tavolo imbandito con confetti di vario gusto in dei vasi, con dei coni o piccoli contenitori: gli ospiti possono scegliere i confetti preferiti e portarli a casa o gustarli al momento.

Insieme ai confetti ci sono sempre più spesso dolcetti, caramelle e lecca lecca e chi più ne ha più ne metta. Sopra il tavolo poi troviamo le frasi più svariate, tipo “Love is sweet” oppure le istruzioni su come prendere i dolcetti.

Le bomboniere comunque in inglese sono favors, ovvero cioè ricordo o regalo di cortesia da dare a parenti e amici o da far trovare sul tavolo.

I miei favoriti – essendo Toscana cerco sempre di promuoverli – sono le bottigline di olio, meglio se di produzione dell’azienda dove si celebra il matrimonio, con le etichettine personalizzate con il nome degli sposi o anche con una frase o un ringraziamento speciale.

Molto carine sono anche le saponettine all’olio di oliva, che diverse aziende agricole toscane realizzano.

Chiaramente le bottigline possono avere vari liquidi all’interno e non necessariamente l’olio, come esperienza mi insegna.

Ho infatti avuto richieste tipo: limoncello, grappa, amaro... insomma dentro ci può stare di tutto, l’importante è che racconti qualcosa degli sposi.

Lascia un commento